giovedì, gennaio 19

Seconda email RAI che si chiude misteriosamente...

Anche l'indirizzo news@rai.it, perfettamente funzionante fino a poche ore fa, non riceve più posta e sembra essere scomparso nel nulla.

E' il secondo segnale di timore da parte della RAI che vuole evitare in ogni modo di ricevere le nostre email: ovvio, ne stanno già ricevendo moltissime !!

Quindi siamo a buon punto. Bisogna solo tenere duro.
A lato ci sono altri indirizzi, che al momento sono certamente attivi... vedremo se lo saranno anche domani.

In ogni caso chiedetevi: questa è la tv di stato del mio paese? a questo tipo di azienda pago il mio canone? poi rispondetevi da soli.

E' stato informato il Capo dello Stato di tutto questo, e proprio Ciampi oggi raccomandava "La parità deve essere garantita" riferendosi agli spazi televisivi delle parti elettorali per le prossime elezioni.
Non è forse giusto che tale parità di trattamento debba essere garantita anche a quei personaggi come Grillo, che rispetto alla maggioranza, dal punto di vista televisivo sono letteralmente esiliati in patria?

Il Dott. Di Pietro ha chiesto aiuto anche attraverso il blog di Beppe per divulgare la sua lettera aperta alla commissione di vigilanza a proposito di media ed elezioni.

La scorsa notte anche io ho scritto a Di Pietro (come a Bertinotti e Pecoraro Scanio) per chiedergli supporto a questa iniziativa pro Grillo.
Per oggi si è ricordato del blog a suo vantaggio; vedremo se nei prossimi giorni si ricorderà di Grillo anche per aiutarlo ad uscire dall'esilio mediatico che gli è imposto.
Anche questa è democrazia, speriamo che i nostri politici, informati della campagna, se ne ricordino. O ce ne ricorderemo noi a tempo debito :)